La mia mappa non è il territorio… soprattutto nell’era digitale.

Questo video nasce da una riflessione legata ad un’esperienza fatta durante una convegno di lavoro al quale partecipavo insieme ad un nutrito gruppo di manager ed imprenditori.

In quel momento mi sono soffermato a pensare su quanto, soprattutto in un’epoca come quella attuale immersa profondamente nella rete dei social networks e delle communities online, la percezione che abbiamo del mondo che ci circonda risulti angusta e circoscritta, rispetto alla pluralità e alla diversità dei pensieri, delle abitudini e dei comportamenti delle persone che ci circondano. L’utilizzo dei social networks, la cui finalità è quella di unirci ad altri individui con le nostre stesse passioni ed interessi, ci ha portato gradualmente a considerare la nostra “finestra sul cielo” una riproduzione in scala del mondo che sta attorno a noi.

In realtà la diversità, nei modi di pensare prima di tutto, costituisce un potente strumento creativo, in quanto ci porta mettere in discussione le nostre idee e a confrontarci con quelle degli altri.

Il mio consiglio, soprattutto se il vostro lavoro vi porta a sviluppare piani di marketing e di business, è quello di andare alla scoperta del vostro pubblico ideale, tenendo presente che c’è molto di più oltre ai nostri ristretti confini ideologici e concettuali.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dentro la Nostra Mente. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...